fbpx

Quali grotte visitare a piedi nel Salento?

Il Salento è un luogo intatto che ha conservato nel tempo le sue bellezze naturali e culturali.
Santa Maria di Leuca, Otranto, Castro città salentine di rara bellezza che illuminano la costa adriatica stupendo il viaggiatore con panorami sempre più unici.

Scoprire il Salento a piedi immersi nella natura nel cuore del Parco Naturale Regionale Otranto – Santa Maria di Leuca, un’esperienza assolutamente da non perdere.

I sentieri che costeggiano il mare raccontano la storia di pescatori, contadini e briganti. Viaggiare in Salento ed esplorare il Sentiero delle Cipolliane, il ponte del Ciolo e le Vie del Sale.

Grotta delle Cipolliane - Trekking costiero con visita alle grotte

Le Grotte Cipolliane sorgono su una falesia a picco sul mare. Si raggiungono attraverso un sentiero lungo il quale è possibile ammirare splendidi esempi di architettura contadina: le Pajare, i muretti a secco, le scale. Un Trekking unico sino alle magnifiche Grotte delle Cipolliane dove è visibile il passaggio evolutivo dell’uomo dal neolitico ai nostri giorni.

Una passeggiata affianco al mare porta a scoprire Le Vie del Sale, la primavera è l’occasione per percorrere tutti gli antichi sentieri, un tempo calpestati dai contrabbandieri del sale, che collegano l’entroterra con le storiche saline di Corsano. Lungo il sentiero tappa immancabile è Torre Specchia Grande una tra le più belle e maestose torri costiere di difesa salentine.

Trekking del Ciolo e visita alle grotte delle Prazziche

La Zinzulusa  sicuramente la grotta naturale più famosa di tutta la costa pugliese, si trova lungo il litorale salentino tra Castro e Santa Cesarea Terme. La grotta Zinzulusa rappresenta uno dei maggiori fenomeni carsici in Italia. Ogni anno migliaia i visitatori che si lasciano incantare dalle fiabesche delle stalattiti e stalagmiti che spuntano dal soffitto e dal suolo.

Quindi che aspetti? Zaino in spalla e corri a scoprire i sentieri del Salento!